Come prima, più di prima

La copertina è tutta nuova e mi piace davvero molto. Il romanzo è quello del 2003, anche se non di resurrezione ma di riedizione si tratta, e dunque, attenzione, amanti dell’ucronia e pubblic9788867758494-nero-italianoo che apprezzò allora l’esordio narrativo del sottoscritto: il Nero Italiano che Odissea Digital di Delos Books e io vi proponiamo ora, dodici anni dopo il primo misfatto, un po’ diverso lo è.  Anzitutto perché gli anni passati e le riflessioni a posteriori hanno reso necessari tagli logici e integrazioni. Non vi dirò dove, visto che uno dei giochi di questa iniziativa sta proprio nel far divertire il lettore a capire cosa è cambiato e cosa no.

Una cosa però ve la dico subito: avessi dovuto scriverlo daccapo oggi, Nero Italiano l’avrei concepito in modo completamente diverso. Rispettoso del me scrivente di allora, mi sono limitato a un’operazione di adattamento. A tratti il me scrivente di oggi ha sorriso e anche sofferto, lo confesso. Avrei potuto levare di più, ve lo dico con chiarezza, e sono sicuro che i miei lettori più fedeli focalizzeranno all’istante gli attriti maggiori di questa convivenza tra i due me creativi, ma avessi dato retta alla mia testa di oggi, Nero Italiano ne sarebbe risultato stravolto e l’operazione non avrebbe avuto alcun senso.

Già, perché rientrato in possesso dei diritti di autore su questo come su altri titoli del passato, l’idea è quella di riproporli all’attenzione del pubblico in forma di ebook rispettando quanto più possibile il mood del periodo in cui furono inizialmente concepiti.

Perciò Nero Italiano apre una per me gradevolissima serie di pubblicazioni in digitale presso Delos Books. Cominciamo con Nero Italiano, continueremo in autunno con Dea del Caos e successivamente ancora con Figlio della Schiera. Se nel frattempo, poi, la Musa mi accorderà ancora il suo favore, chissà che ai due titoli ucronici originali questa piccola serie non ne veda aggiunto un terzo tutto nuovo?

Rimanete sintonizzati, allora, e nell’attesa, magari, rileggetevi sul vostro e-reader le avventure di Marco Diletti. E, se vi va, aggiungete qui la vostra opinione:

Advertisements

Informazioni su gstocco

giornalista RAI e scrittore
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...